Mostra evento fuori calendario

Il 28 dicembre 2012 è  stato organizzata una visita alla mostra "Raffaello verso Picasso - Storie di sguardi, volti e figure" presso la Basilica Palladiana di Vicenza.

L'edificio, primo incarico pubblico di Andrea Palladio assegnato nel 1549 e concluso nel 1616 dopo la sua morte, è stato oggetto  di un imponente restauro durato 5 anni che lo ha trasformato in un moderno contenitore culturale.

 La mostra ,che  ha inaugurato la innovata Basilica Palladiana, ha raccolto una novantina di quadri provenienti dai musei dei vari Continenti e da alcune collezioni private sia europee che americane.

Il 28 dicembre 2012 è  stato organizzata una visita alla mostra "Raffaello verso Picasso - Storie di sguardi, volti e figure" presso la Basilica Palladiana di Vicenza.

L'edificio, primo incarico pubblico di Andrea Palladio assegnato nel 1549 e concluso nel 1616 dopo la sua morte, è stato oggetto  di un imponente restauro durato 5 anni che lo ha trasformato in un moderno contenitore culturale.

 La mostra ,che  ha inaugurato la innovata Basilica Palladiana, ha raccolto una novantina di quadri provenienti dai musei dei vari Continenti e da alcune collezioni private sia europee che americane.
Sviluppata in quattro sezioni tematiche (Il sentimento religioso; La nobiltà del ritratto; Il ritratto quotidiano; Il Novecento. Lo sguardo inquieto) racconta la storia del ritratto e della figura dal '400 al '900 attraverso le opere di celebri artisti: Fra' Angelico, Botticelli, Mantegna, Bellini, Giorgione, Raffaello, Tiziano, Veronese, Dürer, Cranach, Pontormo e poi ancora Rubens, Caravaggio, Van Dyck, Rembrandt, Velázquez, El Greco, Goya, Tiepolo fino ad arrivare agli Impressionisti da Manet a Van Gogh, da Renoir a Gauguin, da Cézanne a Monet e ai grandi pittori del XX secolo da Munch, Picasso, Matisse, Modigliani e Bonnard e poi Giacometti, Balthus, Bacon e Freud.Sviluppata in quattro sezioni tematiche (Il sentimento religioso; La nobiltà del ritratto; Il ritratto quotidiano; Il Novecento. Lo sguardo inquieto) racconta la storia del ritratto e della figura dal '400 al '900 attraverso le opere di celebri artisti: Fra' Angelico, Botticelli, Mantegna, Bellini, Giorgione, Raffaello, Tiziano, Veronese, Dürer, Cranach, Pontormo e poi ancora Rubens, Caravaggio, Van Dyck, Rembrandt, Velázquez, El Greco, Goya, Tiepolo fino ad arrivare agli Impressionisti da Manet a Van Gogh, da Renoir a Gauguin, da Cézanne a Monet e ai grandi pittori del XX secolo da Munch, Picasso, Matisse, Modigliani e Bonnard e poi Giacometti, Balthus, Bacon e Freud.

La partecipazione è stata ampia e  con espressione  di  unanime gradimento